Glicemia alta? Incredibile, ecco come devi bere l’acqua

0
75
acqua dormire glicemia

Una corretta idratazione è assolutamente fondamentale per “stare bene”, e ciò è ancora più vero nel caso di patologie e disturbi diffusi e sostanzialmente impossibili da “sconfiggere”, come la glicemia alta, spesso associata al diabete di tipo mellito 2, ossia la forma più diffusa tra la popolazione adulta. L’acqua giusta può sicuramente essere importante.


Talky Music è un sito web di informazione inserito in Google News con notizie aggiornate 24 ore su 24

Con questo termine si fa riferimento ad una incapacità da parte del corpo umano di tenere a bada i livelli di zucchero del sangue. Il glucosio è fondamentale per la corretta assimilazione dei nutrienti ed è la principale fonte energetica per ed in un corpo sano questi livelli sono tenuti a bada dall’insulina: chi soffre di glicemia alta impara molto presto a gestire con particolare attenzione la dieta e lo stile di vita per evitare picchi glicemici.

Livelli tra ai 65 ed i 110mg/dl sono considerati normali, quelli tra i 110 a 125 sono associati alla glicemia alta, fattore che può essere causato  da fattori genetici, stili di vita errati ma anche da farmaci specifici.

Glicemia alta? Incredibile, ecco come devi bere l’acqua

acqua abbassare pressione acqua dormire

Siamo composti per oltre la metà di acqua, elemento fondamentale per praticamente ogni tipo di funzione dell’organismo, sopratutto per chi soffre di questa malattia, visto che tra i sintomi principali vi è una costante disidratazione oltre ad una necessità di bere continuamente.

E’ decisamente consigliabile concentrare almeno metà del consumo di acqua durante i pasti, iniziando dal mattino, appena svegliati, così da introdurre fin da subito un “ricambio” di acqua per il metabolismo, permettendo di controllare la glicemia in maniera efficace.

L’acqua più indicata per contrastare gli zuccheri del sangue risulta essere quella magnesiaca, “riconoscibile” per valori di magnesio (presente sopratutto in alimenti come i cereali e varie tipologie di frutta secca) superiori ai 50 milligrammi per litro. Secondo recenti studi infatti questo minerale è particolarmente indicato se non a ridurre, quantomeno a contrastare e limitare gli effetti nonchè i valori della glicemia alta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here