“I criceti portano malattie!”: attenzione, ecco cosa accade

0
2

Se stai considerando un criceto come un animale domestico e ti chiedi se questi piccoli roditori possono essere portatori di qualche malattia che può essere trasmessa all’uomo, qui troverai tutte le tue risposte.

È perfettamente normale fare questo tipo di domande, soprattutto se in casa hai neonati o bambini piccoli che vivranno con il tuo nuovo amico criceto.

Ma dobbiamo informarci adeguatamente per non soccombere a falsi allarmi o vere e proprie bufale, che spesso si leggono online quando si parla di salute e animali domestici.

I criceti sono portatori di malattie?

No, i criceti non hanno malattie contagiose di per sé, ma come qualsiasi altro animale domestico, indipendentemente dal fatto che possano contrarre malattie o meno, diventare vettori di malattie e possono trasmetterle all’uomo, così come a gatti, cani o conigli.

Ecco perché l’habitat in cui vive l’animale prima di entrare in casa diventa essenziale. Se un criceto viene tenuto in una gabbia pulita, adeguatamente nutrito e in compagnia di altri criceti sani fino a poco prima di arrivare a casa tua, è meno probabile che si ammali.

Un altro aspetto fondamentale è che i criceti sono animali abitualmente molto puliti, si puliscono e si lavano regolarmente più volte al giorno.

In effetti, è una routine igienica simile a un gatto. Quindi questo roditore ha un rischio ridotto di vivere sporco e di ammalarsi, ma ciò non significa che i criceti non possano ammalarsi e trasmettere malattie agli esseri umani, ad esempio un criceto con il raffreddore può trasmetterlo a un uomo o un bambino, così come un cane o un gatto.

È in risposta a questi rischi che si consiglia vivamente di lavarsi accuratamente le mani prima e dopo aver toccato un criceto o un animale domestico di qualsiasi tipo, soprattutto se si tratta di un bambino piccolo che interagisce con un criceto.

Se ti sembra che il tuo criceto sia malato e abbia qualche tipo di malattia, prova a ridurre il contatto criceto-bambino, contatta il tuo veterinario e spiega i sintomi dell’animale.

Se vuoi assicurarti che il tuo criceto sia sano e libero da qualsiasi malattia, diamo un’occhiata ad alcuni sintomi comuni che potrebbero suggerire la malattia del criceto.
Se il tuo criceto è malato, noterai segni che possono aiutarti a distinguere alcune malattie, come ad esempio:

Naso, occhi o orecchie umide possono essere un segno di un’infezione o di un raffreddore e può essere contagioso.

Anche eventuali croste, pelle squamosa, ferite aperte o altre anomalie cutanee immediatamente visibili sul criceto possono essere contagiose.
Un lembo di pelle esposta, in particolare pelle a chiazze, desquamata e piccole macchie rosse attorno ai bordi, può essere contagioso. Questa è tigna, un fungo che si diffonde facilmente attraverso il contatto diretto con animali infetti.
I vermi in un criceto potrebbero non essere immediatamente visibili. Ma potresti notare che i criceti sono molto deboli, hanno difficoltà a muoversi, si rannicchiano negli angoli delle loro gabbie.

Persino una malattia chiamata “coda bagnata” può essere trasmessa agli esseri umani. Questa è un’infezione dell’apparato digerente del criceto che provoca grave diarrea nel criceto ed è spesso fatale per il criceto. Può essere curata, ma non tutti i criceti sopravvivono.
In ogni caso, un criceto che sta rannicchiato in un angolo per molto tempo è un criceto probabilmente malato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here