Lavandino sporco, ecco il trucchetto della nonna: “usa la farina!”

La cucina è uno dei luoghi più importanti di ogni abitazione, sopratutto perchè si tratta di un luogo specificamente adibito alla preparazione di cibo, e per questo risulta essere particolarmente importante il grado di pulizia, sia per una questione “estetica” che igienica.

A nessuno piace pulire la cucina, ma ciò risulta essere indispensabile, ecco perchè esistono prodotti industriali realizzati proprio per la cucina, che a loro volta si suddividono in categorie specifiche visto che ogni superficie e “settore” può necessitare un procedimento di pulizia specifico.

Il trucchetto della nonna

I “rimedi della nonna” rappresentano quella vasta unione di consigli e rimedi che in maniera generica sono tramandati da generazioni e che possono avere una funzione “benefica” a fronte di piccoli problemi.

Solo alcuni di questi hanno effettivamente una vera funzione scientificamente dimostrabile: buona parte dei “trucchetti della nonna” presentano soluzioni casalinghe a problemi come la pulizia domestica, e che in molti casi fanno ancora parte della cultura radicata del nostro paese.

Lavandino sporco: “usa la farina!”

Uno dei più antichi e conosciuti “trucchetti” riguarda la pulizia del lavello che è uno dei posti solitamente più noiosi da pulire: per favorire la pulizia di questa specifica parte della cucina uno dei rimedi che non prevedono l’utilizzo di prodotti chimici vede la farina tradizionale che riesce ad avere una funzione detergente per il lavello, permettendo una pulizia inaspettata quanto efficace.

E’ sufficiente utilizzare la farina comune, ossia quella di grano, utilizzare il cucchiaio per spargere la farina sulla superficie interna del lavandino con una quantità pari a 3-4 cucchiai, avendo l’accortenza di non farla finire nello scarico, dato che questa potrebbe provocare possibili ostruzioni.

La farina collocata, con movimenti circolari e strofinando un po’ su tutta la superficie che si intende pulire, e poi va rimossa con un panno umido dopo una decina di minuti.

Il risultato sarà immediatamente evidente: il lavandino risulterà splendente!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.