Quale formaggio contiene più calcio? Ecco la sorprendente risposta

Con la parola formaggio viene definito un prodotto gastronomico derivato dalla lavorazione del latte, precisamente dalla coagulazione acida o presamica del latte intero, unito a sale e fermenti lattici.

Cos’è il formaggio

Si tratta di una tipologia di cibo molto diversificata e universalmente apprezzata, che viene solitamente raggruppata in 3 grandi “famiglie”, ossia quelli a pasta molla, come può essere lo stracchino, quelli a pasta semidura, ossia la fontina, caciocavallo e provolone, e quelli a pasta dura, quindi emmental, grana padano e parmigiano, per fare qualche esempio.

Tutti i formaggi sono soggetti alla “coagulata”, ossia quando il latte scelto viene sottoposto ad un aumento di temperatura che differisce a seconda del formaggio che diventerà. A questo viene aggiunta una quantità di fermenti lattici oppure dei funghi, per ottenere gli apprezzati formaggi con le muffe, come il Gorgonzola.

Quale formaggio contiene più calcio? Ecco la sorprendente risposta

Derivando dal latte, il formaggio ne mantiene la maggior parte delle proprietà nutritive, e su tutte spicca il calcio, elemento indispensabile per la formazione di ossa e denti ma anche responsabile della corretta coagulazione del sangue. Il fabbisogno di calcio varia a seconda dell’età e della situazione medica del soggetto (i giovani necessitano maggiori qantità rispetto agli adulti, mentre il fabbisogno sale in tarda età e per le donne incinte, ad esempio).

Tutti i formaggi contengono una percentuale importante di calcio ma quale ne contiene di più?

Il primato è detenuto dal Grana Padano con oltre 1100 milligrammi di calcio per ogni etto di prodotto.

Spesso utilizzato come condimento per insaporire svariate tipologie di cibo, prezioso alleato di chi pratica attività sportiva. Al secondo posto troviamo il pecorino siciliano, poi il Parmigiano Reggiano ed a poca distanza formaggi come Emmental e groviera.

Poco sotto i 1000 mg di calcio per etto troviamo il pecorino romano, la fontina ed il calciocavallo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *