Formaggio e diabete: quali da consigliare e quali evitare

0
39
formaggio diabete formaggi ingrassare colesterolo glicemia

L’Italia, come la Francia e poche altre nazioni possono vantare una tradizione dell’ambito del cibo, soprattutto grazie ad un retaggio culturale molto diversificato nel corso dei secoli che ha portato allo sviluppo  tra gli altri di numerosi ed apprezzati prodotti caseari, ossia tutti quelli concepiti attraverso un trattamento del latte. Il formaggio è una delle forme di prodotti alimentari. Ma i formaggi sono adatti a chi soffre di diabete?


Talky Music è un sito web di informazione inserito in Google News con notizie aggiornate 24 ore su 24

Formaggio e diabete: quali da consigliare e quali evitare

Come per quasi tutti i cibi, dipende da vari fattori, dalla “gravità” della patologia in questione, in forte aumento nelle nazioni occidentali ma anche e soprattutto dal tipo di formaggio, la cui caratterizzazione cambia molto da prodotto a prodotto. In senso generico va ricordato che il diabete viene influenzato non solo dal cibo ma anche da una serie di evidenze come fattori genetici e stile di vita, quindi sono pochi i cibi assolutamente proibiti.

Esistono comunque delle forme di prodotti caseari più adatti all’alimentazione di chi soffre di diabete, come ad esempio prodotti molto rinomati della nostra cultura come il Grana Padano ed il Parmigiano Reggiano che sono fonte di sali minerali e vitamine, rappresentando una delle migliori opzioni possibili. Subito dopo sono presenti i formaggi leggeri, ossia quelli a basso contenuto di grassi e con uno cospicuo di latte, come la ricotta o il formaggio Quark. In linea di massima sono da consigliare tutti i prodotti che sono costituiti da latte scremato piuttosto che intero.

Maggiormente a rischio invece quelli stagionati che in linea di massima possono influire sul carico glicemico in maniera importante per chi soffre di diabete. Tuttavia nella maggior parte dei casi basta regolarsi nelle porzioni: anche un formaggio stagionato, se consumato in quantità non superiori a 50 grammi, ogni 2/3 volte a settimana può essere “gestibili” anche da parte di chi soffre di diabete.

formaggio diabete formaggi ingrassare colesterolo glicemia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here