Bere latte tutti i giorni: attenzione a cosa succede al nostro corpo

Il latte è una delle bevande più diffuse al mondo, fortemente radicato in tutte le culture umane ed elemento che sta alla base per la creazione di ogni tipologia di formaggio, è anche alla base dell’alimentazione umana sopratutto per quanto riguarda l’infanzia: gran parte delle generazioni è infatti cresciuta con il “mito” del latte che ha potere fortemente benefico, status che mantiene tutt’ora anche se studi più recenti hanno ridimensionato le proprietà del latte sopratutto se consumato dagli adulti, sopratutto visto l’apporto decisamente ingente del lattosio, elemento che provoca intolleranze alimentari sempre più frequenti.

Con il termine latte siamo soliti intendere quello di mucca, ma è molto diffuso anche quello di capra, asina, bufala e tante altre tipologie di animali. Quella umana è l’unica specie che continua a berlo anche nell’età adulta.

Fa bene o fa male?

Il consumo di questa bevanda tendere a “spaccare” l’opinione generale, ma è indubbio che contenga numerose proprietà nutritive utili sia per i bambini che per gli adulti.

Oltre a studi scientifici rilevanti, numerose fake news hanno iniziato a diffondersi sul consumo del latte, che è stato talvolta “accusato” di provocare intolleranza anche piuttosto gravi oltre che l’insorgere di malattie. In realtà il latte, al netto di un’intolleranza degli adulti per il lattosio non crea particolari problemi.

Ma cosa succede se lo assumiamo tutti i giorni?

Bere latte tutti i giorni: attenzione a cosa succede al nostro corpo

Essendo composto quasi totalmente da acqua, il latte ha un forte potere idratante ed è sopratutto ricco di calcio, che rinforza le ossa ed i denti, oltre a fornire apporto di svariate tipologie di vitamine come A, C, E e K. Contiene inoltre fosforo ed acido folico, quindi anche un consumo giornaliero è sicuramente positivo.

Inoltre il latte non fa ingrassare, neanche quello intero, che contiene poco più del 3 % di grassi, ancora meno quello scremato e parzialmente scremato.

Gli unici problemi che può portare, oltre a quelli legati all’intolleranza del lattosio (esiste comunque una vasta scelta di latte che ne è privo) è legato alla digestione: anche chi non è intollerante può soffrire di problematiche come la diarrea e potrebbe accentuare sintomi relativi a problematiche del tratto digestivo già presenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *